cerca sul sito
iscriviti alla Newsletter
change managment - gestione del cambiamento - coaching

Ultime novita'

leggi tutte le novità

Monster-Chef: la ricetta perfetta per un cervello in pappa

Come avere poco riguardo del nostro cervello, della propria mente e della propria vita

Ti capita spesso di sentirti stanco già a metà mattinata, come se le tue energie fossero già esaurite?
Ti sorprendi a pensare che hai troppe cose da fare e troppo poco tempo per farle?
Tendi a fare le cose nell’arco della giornata così come vengono?
E se ti dicessi che le to do list sono nemiche del tuo cervello, e quindi della tua produttività?
Niente paura, puoi fare anche peggio di così! Basta sapere come farlo.

Nella nostra scatola cranica esiste un organo ancora abbastanza misterioso che si chiama cervello. Qualcuno ne avrà sentito parlare…
Per ridurne la complessità gli scienziati lo suddividono in aree, ciascuna con una funzione specifica. Anche gli scienziati devono tentare di ridurre la loro pappa cerebrale…

La ricetta per fare la pappa di cervello parte dalla Corteccia Prefrontale, quindi oggi concentriamoci su quest’area. La Corteccia Prefrontale si trova nella porzione anteriore del cervello stesso ed è il centro di comando delle nostre attività coscienti, che richiedono impegno mentale consapevole. Questo risultato viene ottenuto integrando stimoli e informazioni che arrivano dalle altre aree cerebrali e producendo un risultato “ragionato”. Come dire, è il vigile che si trova al centro della piazza principale del paese e che deve regolare il traffico che arriva da tutte le parti. Un compito abbastanza gravoso, soprattutto nelle ore di punta. Guardatelo, con la sua divisa bianca immacolata, che smista in modo impettito macchine da destra e camion da sinistra. E quei fastidiosi scooter che si infilano dappertutto… tutti che strombazzano, sgasano fremendo e tutti che hanno fretta e scalpitano. Ma lui, il vigile, all’inizio non batte ciglio. Ma dopo un’ora di tutto questo? E dopo tre ore? E a fine giornata? E per tutta la vita?

Il vigile, la Corteccia Prefrontale, pesa circa il 5% dell’intera massa cerebrale (quanto fa il 5% circa di 1,5 kg circa?). Come dire, è una cosa piccola che rompe le scatole come una grande! Inoltre per funzionare correttamente, questo piccolo rompiscatole richiama una considerevole quantità di energia: alcuni studi sostengono che l’intero cervello assorba fino al 40% dell’energia totale che immettiamo nel nostro organismo con l’alimentazione e il 20% dell’ossigeno che circola nel nostro corpo. L’energia per far funzionare la Corteccia Prefrontale viene per lo più dal glucosio (zucchero) e dall’ossigeno (respirazione). La Corteccia Prefrontale tende a consumare rapidamente questa energia, quindi tranquilli, possiamo avere rapidamente ragione della nostra Corteccia Prefrontale. E anche di quella degli altri.

Ecco quindi come fare una perfetta pappa:

  • cerca di essere il più sedentario possibile. Combatti (con veemenza se puoi) per il posto auto più vicino all’ascensore, anzi, che dico, alla scrivania! Se possibile, fatti assumere in luoghi pieni di tapis-roulant. Poi si sa che facendo sport si suda…;
  • respira distrattamente e male! Questo è cruciale, ti basta accorciare il ritmo respiratorio il più possibile;
  • dormi regolarmente meno di 7 ore a notte: ti possono aiutare tanti programmi nazional-popolari che girano in TV
  • bevi tanto alcool, di qualsiasi genere e forma. Fortemente consigliate generose porzioni di superalcolici, soprattutto dalle 18:00 in poi.
  • mangia male, il cibo-spazzatura deve diventare il tuo idolo, ingozzati di grassi e soprattutto evita come la peste quella strana cosa colorata che qualcuno chiama verdura. Per non parlare della frutta: quella proprio dovrebbero abolirla per legge.
  • in ufficio, partecipa a tutte le riunioni possibili, soprattutto quelle del pomeriggio, dalle 16:00 in poi. Bada bene di fare in modo che durino più di 30 minuti. E mi raccomando, chiama tu più riunioni che puoi! Questo ti salverà dal dover prendere decisioni tutto da solo.
  • prendi tutte le cose come se fossero tutte importanti allo stesso modo. In fondo lo sai che il tempo è una bene prezioso…se le cose arrivano in ordine di tempo, devi rispettare quel tempo, no? Fregatene del concetto di importanza e concentrati su tutto ciò che è urgente.
  • fai almeno una bella to-do-list al giorno, cioè lavora le cose che dovete come le scrivi, senza scremare o dare priorità.
  • cerca di dire sempre di sì a tutto quello che ti propongono: ti farà sentire veramente importante e soprattutto ti assicurerà una pappa di cervello perfetta
  • cambia spesso compito e fatti distrarre continuamente. Per questo ci sono i programmi di posta elettronica sempre accesi e gli smart-phone che trillano continuamente. Quei 25 minuti che ci vogliono per concentrarti nuovamente dopo una distrazione ti aiuteranno a riempire la giornata.
  • accollati addosso tutti fardelli e le croci del mondo: in fondo sai perfettamente che nessuno sa fare le cose come te. Quindi fai tutto tu, quello che puoi fare, quello che non puoi e anche quello che non devi fare. I verbi “delegare” e “scartare” devono essere trattati come bestemmie. Sarai osannato dalle orde di nullafacenti e scansafatiche, sarai super-impegnato, così potrai non pensare.
  • Non leggere libri, non avere hobby, evita accuratamente la gente che ti fa ragionare (qualcuno di questi maledetti in giro ancora c’è…)
  • Sii serio! In fondo la vita è veramente pericolosa, in genere si muore alla fine e non c’è veramente nulla da ridere!

Condividi la pagina su :
Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin Share to google+ Print eMail
Compila il modulo e verrai contattato il prima possibile
Nome *
Cognome *
Telefono *
Email *
Indirizzo
Professione *
Messaggio
accetto l'Informativa sulla privacy

Informativa Privacy

Informativa ai sensi della legge 31/12/96 n° 675 in conformità alle disposizioni previste dalla legge 675/96 sulla tutela dei dati personali, Mario Maresca informa che:
1) I dati personali che lei vorrà liberamente comunicarci compilando questo modulo verranno registrati su supporti elettronici e/o cartacei e trattati in via del tutto riservata da Mario Maresca per le proprie finalità istituzionali, connesse o strumentali all'attività dell'azienda medesima e per sottoporre alla sua attenzione materiale informativo, pubblicitario o promozionale.
2) Secondo quanto previsto dall'art. 13 della legge, in qualsiasi momento ed in modo del tutto gratuito, lei potrà consultare, integrare, far modificare o cancellare i suoi dati, od opporsi in tutto o in parte al loro utilizzo ai fini di cui al punto 1.
invia richiesta
Puo' interessarti anche

Parole al vento e gente allo sbaraglio

Continuiamo a capire poco. Oppure se capiamo, non facciamo abbastanza. Da anni abbiamo evidenze scientifiche di come le nostre vite e le nostre aziende siano profondamente irrispettose...

leggi tutto

prova

...

leggi tutto

Il giocoliere presuntuoso, ovvero a che ti servono due mani se hai un solo cervello?

Molto spesso, nelle sessioni di coaching che conduco, si parla del numero di attività che i miei clienti portano avanti, dell’affastellarsi di impegni che si prendono e delle richieste...

leggi tutto